Riflessologia Plantare

Riflessologia Plantare è una tecnica di microstimolazione puntiforme.

Riflessologia Plantare è una tecnica di massaggio o, più precisamente, di microstimolazione puntiforme. Affonda le sue radici nella Medicina tradizionale cinese e consiste nella stimolazione mirata di alcuni punti del corpo umano. Nella tradizione cinese tali punti vengono chiamati Meridiani Energetici. Le riflessologie, in realtà, sono più di una e sono quella facciale, quella della mano e quella del piede. La più nota e ritenuta anche la più efficace, è la Riflessologia Plantare. Il piede infatti è la parte del corpo più ricca di terminazioni nervose, che meglio si prestano ad essere massaggiate e stimolate.

Come agisce la riflessologia plantare?

Nella Riflessologia Plantare la figura umana viene paragonata a quella di un albero, le cui radici sono costituite dai piedi. Il tronco di questo albero è la nostra colonna vertebrale, mentre le foglie stanno ad indicare il nostro viso, il più esposto ai raggi del sole e quindi alla luce. Seguendo quindi questa antica disciplina Cinese, i piedi reggono tutto il microcosmo del nostro essere umano e pertanto debbono essere sani e ben stabili. Nella Riflessologia plantare la nostra risposta è generata dalla trasmissione di uno stimolo, che parte da un recettore periferico e giunge ad un organo centrale, come ad esempio il nostro cervello o la nostra colonna vertebrale. Da qui, si dirige verso un organo effettore, come un muscolo o una ghiandola. Attraverso la manipolazione e la stimolazione di punti specifici dei piedi, possiamo influenzare e migliorare positivamente le funzioni del nostro organismo.

Più di 7000 terminzazioni  nervose.

La Riflessologia Plantare Milano viale Monza appartiene alla così detta medicina alternativa ed affonda le sue radici in Cina, in una antica tradizione che risale a ben 5000 anni or sono. I nostri piedi, le nostre mani, il nostro viso ed anche le nostre orecchie sono sedi di miriadi di terminazioni nervose ed appunto per questa ragione, sono adatti a riflettere tutti gli altri organi del corpo umano. In ogni nostro piede sono presenti ben più di 7000 terminazioni nervose, sensibili alla pressione esercitata attraverso la stimolazione con la Riflessologia Plantare.

Una scienza antica che nasce in Egitto.

A testimoniare l’antichità della Riflessologia plantare è la “Tomba dei Medici” a Saqqara (Egitto, 2330 a.C. circa), dove sulle pareti è dipinta una scena di massaggio dei piedi e delle mani. La pratica venne esportata poi in Occidente, grazie al famoso medico greco Ippocrate, che insegnò ai suoi discepoli questa particolare tecnica. Si racconta (ma tuttavia non ci sono prove certe) che anche l’artista rinascimentale Benvenuto Cellini, a causa dello stress e di alcune sofferenze fisiche, facesse ricorso alla riflessologia plantare.

In occidente.

Esiste anche una scuola più recente di Riflessologia plantare diffusa soprattutto in occidente. Nel 1834 infatti un ricercatore svedese, Pehr Henrik Ling notò il collegamento fra i dolori provenienti da determinati organi del nostro corpo e corrispettive zone cutanee del piede. Negli anni successivi, Sir Henry Head scoprì l’esistenza di terminazioni nervose plantari, riflesse a scopi anestetici e finalmente negli anni venti del XX secolo, questa pratica fu reinventata da William Fitzgerald, medico di Boston, il quale scoprì che, esercitando delle pressioni sui piedi, per dei piccoli interventi, non sarebbe stata necessaria l’anestesia.

Contatti.

Al Centro Fisioterapico Martesana potrai prenotare Visite riflessologia plantare Milano viale Monza al numero telefonico 02.26823649 oppure inviare una e-mail a info@centromartesana.it. Siamo a Milano in Viale Monza 171 – 20125.

riflessologia plantare